Formula E, in corsa verso il futuro

Il 15 dicembre 2018 a Riyad, capitale dell’Arabia Saudita, sono scese in pista le monoposto dell’ABB FIA Formula E Championship, il campionato mondiale di auto da corsa 100% elettriche che si conclude il 13/14 luglio 2019 con il doppio appuntamento a New York.

Ed è proprio a partire dal Campionato 2018/19 che le monoposto elettriche possono effettuare tutta la gara con una sola ricarica grazie alla tecnologia Super-charge realizzata da Enel.

Le nuove macchine infatti, grazie a batterie con una maggiore capacità di accumulo, sono in grado di completare il circuito senza effettuare soste per cambiare il veicolo, come invece avvenuto finora.

Un futuro sempre più COfree passa anche da una nuova cultura della mobilità: l’ABB FIA Formula E Championship è nato da un’idea di Jean Todt, presidente della FIA-Fédération Internationale de l’Automobile ed ex manager della Ferrari ed è guidato con passione da Alejandro Agag, convinto che l’elettricità sia il futuro e che una competizione automobilistica ad alta tecnologia sia il miglior laboratorio di innovazione della mobilità sostenibile.

Le stesse convinzioni di Enel che nel 2018 ha rinnovato il proprio impegno a fianco del Campionato ABB FIA Formula E come Official Smart Charging Partner e Official Power Partner delle prossime cinque stagioni del campionato automobilistico elettrico su strada.

Cosa significa competere per il futuro a 280 km all’ora?

Un’auto di Formula E può raggiungere una potenza massima di 250 kW, con emissioni di COpari a zero ogni 100 km di gara, contro i 20 kg emessi da un’auto a combustibili fossili.